Info corso

crediti ECM
5
Periodo
on-line fino al 31/12/2020
Codice ECM
38-303480
Destinatari

Medico Chirurgo: Anestesia e Rianimazione; Chirurgia Generale; Chirurgia Toracica; Continuità Assistenziale; Gastroenterologia; Malattie Infettive; Medicina Generale (medici di famiglia); Medicina Interna; Pediatria; Pediatria (pediatri libera scelta); Radiodiagnostica
Infermiere; Infermiere Pediatrico; Psicologo

Non sono possibili nuove registrazioni, mentre i corsisti già registrati possono ancora accedere ai contenuti didattici.

Programma del corso

      • LIVE - giovedì 22 ottobre 2020 | Ore 15:00 - 17:00
        1 WEBINAR: giovedì 22 ottobre

        15:00-15:10Introduzione e benvenuto
        Patrizia Burra

        15:10-16:30La gestione dei pazienti a lungo termine dopo trapianto di fegato
        Introducono: Umberto Tedeschi, Renato Romagnoli
        Come preservare l’organo e gestire le complicanze chirurgiche nel lungo termine (vie biliari, complicanze vascolari, ricorrenza di HCC, neoplasie de novo)
        Amedeo Carraro 
        Come preservare la funzione d’organo nel lungo termine (rigetto, patologie immunomediate, infezioni, disturbi metabolici, ricorrenza della malattia epatica primitiva)
        Davide Bitetto
        Come organizzare il follow-up del paziente dopo trapianto
        Pierluigi Toniutto
        Ambulatorio di transizione pediatrico-adulto
        Alberto Ferrarese 
        Discussione

        16:30-16:50Lettura. Medicina narrativa
        Introducono: Manuela Merli, Angelica Magrofuoco
        Relatore: Guendalina Graffigna

        16:50-17:00Conclusioni riassuntive
        Patrizia Burra

      • LIVE - martedì 27 ottobre 2020 | Ore 15:00 - 17:00
        2 WEBINAR: martedì 27 ottobre

        15:00-16:00Update sulla prevenzione della ricorrenza delle malattie virali dopo trapianto
        Introducono: Maria Rendina, Giuseppe Feltrin
        Terapia pre e post-trapianto in pazienti HCV con e senza HCC
        Martina Gambato
        Profilassi post-trapianto per prevenire la ricorrenza di HBV in pazienti con e senza HCC
        Francesco Paolo Russo
        Utilizzo dei donatori HCV (Virus dell’epatite C) positivi nel trapianto d’organi
        Patrizia Burra
        Discussione


        16:00-16:30Il mio peggior caso clinico prima o dopo il trapianto
        Coordinano la discussione: Paolo Angeli, Umberto Tedeschi
        Chirurgico
        Enrico Gringeri
        Epatologico
        Alberto Zanett

        16:30-16:50Lettura.Uso delle macchine per la perfusione nel trapianto di fegato
        Introducono: Lucio Caccamo, Paolo De Simone
        Relatore: Umberto Cillo

        16:50-17:00Conclusioni riassuntive
        Patrizia Burra

Presentazione del corso

Il trapianto di fegato rappresenta oggi la terapia di elezione per numerose patologie epatiche croniche in fase terminale, è una delle terapie consolidate per l’epatocarcinoma in basso stadio e mantiene risulta l’unica chance di salvezza nei casi di insufficienza epatica acuta grave. I progressi manifestati nel tempo nell’ambito del trapianto di fegato a distanza di 35 anni dal primo trapianto di fegato in Italia, hanno consentito un ampliamento delle indicazioni a trapianto di fegato e quindi l’esecuzione di un sempre maggiore numero di trapianti anno. Inoltre l’esperienza accumulata nel tempo ha permesso un costante aumento della sopravvivenza del paziente sia dopo il trapianto che nel lungo termine.

Per mantenere questi risultati è necessario selezionare accuratamente i potenziali candidati al trapianto di fegato e gestirli adeguatamente una volta inseriti in lista d’attesa. Allo stesso tempo l’identificazione precoce e il trattamento adeguato di possibili complicanze post-trapianto, sia a breve che a lungo termine, costituiscono un aspetto fondamentale per garantire la sopravvivenza del paziente e il ritorno ad un’adeguata qualità di vita. Il progetto EPATeam si fonda sull’esigenza di ottimizzare la comunicazione tra il territorio, dove viene osservato il paziente epatopatico passibile di trapianto di fegato, ed il centro trapianti, con la finalità di migliorare la gestione clinica del paziente prima e dopo il trapianto. L’ottimizzazione dei rapporti di interscambio tra il territorio ed il centro trapianti è alla base del mantenimento nel lungo tempo del successo di lungo termine del trapianto di fegato.

Obiettivo del progetto EPATeam è di fornire un’informazione olistica ed aggiornata sul trapianto di fegato: chi è il candidato e come si assegna l’organo; come si effettua il trapianto; quali sono i rischi del post-trapianto, precoci e tardivi; quali sono le terapie di lungo periodo; quali sono le complicanze e quando esse richiedono che il trapiantato sia reinviato al centro trapianti; quali sono gli aspetti psicologici e quali sono quelli- specificamente attinenti al trapianto- di coordinamento. Con EPATeam il professionista potrà acquisire le competenze tecnico-professionali necessarie alla gestione dell’epatopatia cronica, dell’epatocarcinoma e dell’insufficienza epatica acuta ai fini della potenziale indicazione al trapianto di fegato. Sarà inoltre possibile acquisire le competenze di processo per affrontare il trapiantato di fegato che presenti una condizione clinica stabile e che pure richiede una sorveglianza di lungo periodo. Infine EPATeam, proponendosi di fungere da collante tra il territorio ed il centro trapianti, potrà consentire l’acquisizione di competenze di sistema nell’ambito della rete di trattamento dell’epatopatia dalla terapia medica al trapianto, al fine di coordinare opportunamente le gestioni mediche mantenendo al centro dell’attenzione la salute del paziente.

Autori

Davide Bitetto

Dirigente Medico SOS Epatologia e Trapianti di Fegato Azienda Sanitaria Universitaria Friuli Centrale, Udine

Mara Cananzi

MD, PhD, Consultant of Pediatric Gastroenterology and Hepatology, Dept. of Pediatrics, University of Padova

Amedeo Carraro

Dirigente Medico I livello U.O.C. Chirurgia Generale 1^d.O. U.S.O. Centro Trapianti Fegato D.A.I. Chirurgia Generale e Odontoiatria, Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata Verona

Umberto Cillo

Ordinario di Chirurgia Generale Direttore UOC Chirurgia Epatobiliare e Centro Trapianti di Fegato, Dipartimento di Scienze Chirurgiche e Gastroenterologiche, Università di Padova

Alberto Ferrarese

Medico presso Ospedale Ca' Foncello Treviso

Martina Gambato

Medico presso UOSD "Trapianto Multiviscerale", Dipartimento di Scienze Chirurgiche Oncologiche e Gastroenterologiche dell'Università di Padova

Guendalina Graffigna

Professore Ordinario presso Università Cattolica del Sacro Cuore, Milano

Con la sponsorizzazione non condizionante di

Provider ECM n. 038
Via Guelfa, 9 - 40138 Bologna
email supporto: fad@planning.it
www.planning.it

Fad.Planning è la piattaforma FAD del provider Planning Congressi su cui sono pubblicati i corsi ECM accreditati per operatori sanitari.

Engineered by